Crea sito

poesie premiate

Home ] Su ] biografia ] poesie ] manifesto ] vignette ] Gatti ] hobbies ] links ] Mappa ] Libri ] ECOPOESIA ] Presentazione Felina Commedia ]

 

 


 

Dal 2005 ho iniziato a partecipare a qualche concorso di poesia:

POESIE PREMIATE NEL 2005


Tema: l'accoglienza

Innocenza che accoglie

 

Giovane donna nera,

in ebano scolpita,

che cammini sotto il sole,

alta e fiera,

a piedi nudi sulla sabbia arroventata

sotto il peso d’una cesta  di vestiti  

di seta ricamata.

 

Gentile donna nera,

giovane straniera

che ti muovi  fra la gente

che non ti degna d’un’occhiata

mentre parla al cellulare una lingua sconosciuta,

tu cerchi con lo sguardo,

antilope impaurita,

un utile contatto  

mentre vaghi fra gli sdrai

di tela colorata.

 

Solo un bimbo,

attratto e incuriosito

dal profilo del tuo viso,

incerto ti sorride,

poi, ti segue per un tratto,

offrendoti un sorriso.

 

Tu, ti fermi  lentamente

e accarezzi con dolcezza

quei capelli fini e biondi

ondulati come il grano,

mentre pensi ai ricci neri

del tuo piccolo lontano.

 

E ti senti, nuovamente,

una donna fra le donne:

una mamma che va al pozzo

colla cesta sulla testa

e un bambino fra le gonne.

 

 I° Premio del Concorso di poesia di Bedonia (Parma)


 Tema: l'acqua

 

Acqua

 

Limpida,

pura,

accarezza i sassi,

frizza,  

corre,

saltella

             e canta

la gioia della vita.

 

Scivola

liscia,

si infiltra negli umidi

muschi

e poi

trasuda

             e piange

le lacrime della vita.  

 

Irruente,

assordante,

balza

nell’erto torrente,

sradica,

trascina

               e travolge

                           le passioni della vita.

 

 

Tranquilla  scende

scorrendo fra le ultime sponde,

e poi,  lenta,  alla foce si stende,

e, finalmente,

                     riposa

                         nel grande mare che l’attende.

 

I° Premio al certame di Poesia di Stella (Sv)


Tema : il mare

 

Lumini sul mare.

 

Calda notte d’estate:

poso sull’onda del mare

il  mio piccolo lume

per la festa d’agosto.

 

La brezza l’accoglie e lo spinge in avanti.

Ondeggia,

sparisce,

ritorna,

oscilla,

scompare

e di nuovo riappare.

Si unisce agli altri lumini tremanti.

Si cullano insieme,

poi, uno ad uno,

 muoiono

in valli profonde di onde lontane.

Ma il mio piccolo lume ancora rimane.

Ondeggia,

sparisce,

riappare,

oscilla,

ma infine svanisce

sulle onde più alte e nere del mare.

 

In alto,

 eterne,

le stelle.

 

Indifferenti

 all’effimera fine degli umani lumini.

 

II° Premio ad Alpicella - Varazze°


Pesca invernale

Alba invernale

buia di freddo;

gelide lame

di luce lunare

su brividi d'onde

di flutti lontani.

 

  Bianca collana di mani,

lucenti di piccole squame,

che tirano fuori la morte

dagli abissi  neri del mare.

 

Nella lunga rete che sale,

guizzano i pesci d’argento,

saltan fra le maglie contorte,

impazziti di ultima vita,

disperati  sprazzi brillanti,

fremente mosaico di specchi

risplendente di luce lunare.

 

Battono le onde il tempo del mondo.

Avanti.... e indietro…….

……..indietro  e avanti.

 

Batte il mio cuore col respiro del mare :

si consuma la carica, già stabilita, 

del vecchio pendolo della mia vita.

 

Battono le onde il tempo del mondo:

minuscoli quanti di brevissimi istanti

 grani di sabbia che scendono, piano, sul fondo:

puntuali, regolari, incessanti.

 

 Avanti....e indietro…….

……..indietro   e avanti.

 

Giacciono, immobili, i pesci d'argento

sulla lunga spiaggia bagnata di luna.

 

Frizza, fra i piccoli sassi, la schiuma...

 

II° premio a Noli (Sv)

 


 

  • Pubblicazione del Libro:
    "Ecopoesie nello Spazio-Tempo"

Serarcangeli Editore Roma

 

 


 

Fiera di Milano:   Euroluce 2005

(una mia Poesia accanto ad una di Pascoli !)


Anno 2006

 

Premio Internazionale di Poesia edita "Insieme nel mondo" III° Premio per il Volume "Ecopoesie nello Spazio-Tempo"

Premio Letterario Internazionale "L'Anima del Bosco"  : Premio Speciale Renato Pancini per la Poesia "Cattedrale" (vedi)

Concorso Noceto giornata dei nonni secondo premio, con "C'era una volta" (Vedi)

Inserimento nell'Antologia "Il Mare"  Ferrari Editore, con  "Di nuovo la luce" (Vedi)

Convegno nazionale: “Parchi e natura sul piccolo schermo”. Poesia  Trekking nei boschi (Vedi)

Premio internazionale di Poesia ALBENGA  "Anziani in città" IV premio

 

Anziani in città

 

Vanno, curvi

sotto il peso delle loro vite consumate,

sul lungo viale della sera.

 

Vanno

a piccoli passi,

oscillando lentamente

con i modesti sacchetti della spesa.

 

Vanno,

col capo chino,

per cercare di vedere

nell’opaca cortina degli anni

le auto, le buche e i sassi.

 

Vanno, in silenzio,

nel lungo il viale che udì

i loro giovani passi 

affrettarsi verso inutili affanni.

 

Vanno, incerti.

verso le loro case,

una volta così vicine ed ora così lontane.

 

Vanno, mesti,

orfani di carezze e di sorrisi

a ultimare il loro dovere di vivere.

 

Vanno, un po’ confusi,

parlottando con ricordi distanti,

forse pensando 

al miagolio o allo scodinzolare lieto

di chi attende un po’di amore

dalle loro vecchie mani tremanti.

 

 

   

Pubblicazione di una poesia sulla rivista letteraria "Scriptamanent"

Silenzioni greggi...


                  
    di M. I. Trevisani Bach
                     a cura di Marco Gatto

Silenziosi greggi di cumuli nembi
migrano lenti
verso il tramonto
per incendiarsi,
poco per volta,
sopra agli sfumi
di colline lontane.

Processioni continue di vite scomparse
migrano calme
verso l’oblio
per annullarsi,
una alla volta,
come suoni dispersi
di remote campane.

M. Ivana Trevisani Bach


ANNOTAZIONI SUL TESTO

Il viaggio eterno delle nuvole che si disperdono nel cielo, come un gregge che ignora il cammino ma sa di dovere incamminarsi, e la calma con cui si annullano le vite che si spengono. Due forti nuclei immaginari alimentano questa poesia, non senza parallelismi e corrispondenze ritmiche che non contrappongono, bensì saldano il legame fra i versi. La dispersione dei suoni e del cammino verso una meta incerta nutrono la sospensione che deriva dal dettato poetico, che si chiude con un anelito all'infinito e all'inconoscibile, vera linfa di ogni poesia e del suo sforzo di comprensione.

Marco Gatto
(www.scriptamanent.net, anno IV, n. 27, gennaio 2006)

www.bottegaeditoriale.it/direfarescrivere.asp


www.bottegascriptamanent.it

 

Anno 2007

Conferenze ed incontri:

  • Dialogo dibattito presso il Circolo culturale SpazioGaia(Savona) su: "Poesia e Comunicazione"

·        Partecipazione come  autrice e relatrice All’UNITRE di Albisola agli “Incontri di Poesia :

Poeti liguri del ‘900 Natura e Paesaggio.

 

·        Partecipazione come autrice e relatrice presso l’UNISABAZIA (Vado e Quiliano)

alla rassegna:”Suoni e vibrazioni della mia terra”

 

 

 

·        3°Premio Guspini  “Poesie di Solidarietà”

·        Premio Speciale “Mosaico di Pace” Savona con la poesia “Pace per il 2007”

·        3° premio al Concorso Internazionale di Poesia “Coluccio Salutati” di Baggiano (PT) con la poesia “Silenzioso Vascello”

·        Relazione alla Conferenza “Adriano Guerrini un poeta contro” presso la Sala Rossa del Comune di Savona

·        Conferenza sull’Ecopoetry presso il Centro Culturale Calasanzio Plodio- Carcare

·        Presentazione del Manifesto Poetico G.R.A.C.E. presso varie associazioni culturali e riviste.

·        Inserimento nell'Antologia "La Montagna" ( Ferrari Editore) della poesia “Rotazioni silenziose”

 


Anno 2008

Finalista al Concorso letterario "Foggia sotterranea"

 

Pubblicazione del libro "Il Patto con il gatto" Mursia Editore

Dei comportamenti del gatto si occupa questo divertente libro, alternando notizie scientifiche a testimonianze d’esperienze vissute, raccontate con vivacità e humour.

Il patto con il gatto

Ogni umano che abbia stabilito un "patto di convivenza" con un Felix silvestris catus sa che vivere con un gatto è un'esperienza stimolante, mai monotona o noiosa, perché un gatto possiede raffinate sfaccettature psicologiche e una tale molteplicità di comportamenti da rendere il rapporto sempre vario e ricco di sorprese. Perché il gatto non è un libro aperto. E’ un libero pensatore segreto. Essere libero è, infatti, per lui, una condizione irrinunciabile, vitale.

Ma com’è il rapporto di convivenza con questi piccoli padroni dei nostri salotti, un po’ selvaggi, un po’ pantofolai? Quasi sempre piacevole tanto da diventare  una vera e propria  Pet therapy, ma, altre volte, difficile  perché il gatto può essere anche dispettoso, molesto e persino ladro. Ma verrà  perdonato, come si perdonano i figli un po’ discoli e viziati. Consapevole di questo tipo d’immunità, vive assolutamente alla pari nelle nostre case, facendoci, ogni giorno, il prezioso dono di farsi ammirare. Ci regala un po’ di bellezza in cambio di una scatoletta.

 


 

Anno 2009

 

Vincita di un soggiorno di una settimana all'isola d'Elba con il

Premio Internazionale Capoliveri Haiku

 


 

Anno 2010

  • IV  Edizione premio Mons Aureus Montelepre (Palermo)

    Primo Premio "PREMIO DONNA A CURA DEL CENTRO ITALIANO FEMMINILE"con la poesia:Verrà il giorno del Grande Vento

     

    •  Primo premio per la poesia al centro culturale AIDA "Millo" Muggia (Trieste)

     


 

 

 

[bottom.htm]